cerveseSi è concluso il 3° Raduno Equestre organizzato dal Circolo Ippico Cervese in data 26 agosto 2012.


Si scrive raduno equestre, si legge natura, turismo e socializzazione. Superata ogni aspettativa, in numero di presenze e in termini di buona riuscita, nella terza edizione del raduno equestre svoltosi a Cerva domenica scorsa. “Ottima organizzazione e ottima accoglienza” ha detto Roberto Cardona, presidente del Comitato regionale Calabria della F.I.S.E., aggiungendo che “ è quello presilano un territorio nel Parco Nazionale della Sila Piccola da scoprire e da rivalutare attraverso tali tipologie di iniziative.” Oltre cinquanta i cavalieri iscritti al raduno che hanno preso parte al trekking, all’insegna del divertimento e alla degustazione di ottimo cibo, cavalieri provenienti dai comuni limitrofi, di Sersale, Petronà, Zagarise e Cropani ma anche dalla vicina regione siciliana. Un plauso agli organizzatori della manifestazione e in primis al consiglio direttivo del “Circolo ippico cervese – A.S.D.”.

Il successo della manifestazione è stato possibile, grazie al patrocinio e alla disponibilità dell’amministrazione Provinciale di Catanzaro, sempre attenta alla promozione del territorio, creando così un appuntamento annuale in grado di attirare un rilevante flusso di persone in una piccola realtà della Presila Catanzarese. Rilevante anche la presenza femminile a cavallo, la prova provata che la passione equestre è qualcosa che accomuna tutti, grandi e piccoli, uomini e donne, con un alto senso di solidarietà ed amicizia: raduno equestre è soprattutto aggregazione. Il raduno equestre, arrivato alla sua terza edizione, è riuscito a coniugare tutti gli aspetti di una grande manifestazione, pur conservando la tipicità di evento locale. Durante il transito nel più grande Parco Avventura del Sud Italia con il marchio “Orme nel parco”, luogo che nella giornata di domenica si è arricchito di un'altra presenza, ovvero di decine di cavalieri ed amazzoni in sella ai loro destrieri. Giornata particolare e intensa, quella di domenica, dunque, per i partecipanti, in quanto hanno dovuto affrontare un percorso per cavalieri esperti, cavalcando in sella ai formidabili cavalli per oltre sette ore. Ce n’è abbastanza per dire che Cerva non rinuncerà mai al suo raduno equestre.

Guarda la Photogallery

Condividi